Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Difesa della vite mod. 1: entomologia
Codice: G2502A
Docente:  Ivo Ercole Rigamonti
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 4
Esercitazioni in aula: 0,5
Esercitazioni in laboratorio: 0,25
Altro: 0,25
Obiettivi formativi:  U.D.1: L’insegnamento fornisce allo studente le conoscenze indispensabili per la gestione della difesa della vite contro le infestazioni da parassiti animali (artropodi, nematodi e vertebrati). Questo tramite la trattazione della biologia ed ecologia degli organismi coinvolti, delle tecniche di monitoraggio, degli strumenti tecnici e delle strategie per la protezione della coltura.
U.D.2: L’insegnamento fornisce conoscenze di base sulla biologia dei patogeni (funghi, batteri, virus e fitoplasmi), sulle tecniche diagnostiche, sull'epidemiologia delle principali malattie della vite e sui criteri e mezzi per una gestione razionale della difesa.
Competenze acquisite:  U.D.1: L’insegnamento si propone di far acquisire allo studente la capacità di gestire le avversità animali della vite, inserendole in un processo che coinvolge tutte le pratiche di campo, implementate in modo da ottimizzare la risposta dell’agroecosistema vite agli attacchi degli organismi potenzialmente nocivi.
U.D.2: Conoscenze sulla biologia dei più importanti patogeni della vite e sull'epidemiologia delle malattie principali, capacità di diagnosticare le più comuni malattie della vite e gestirne la difesa in ambiti colturali diversi.
Sintesi del programma:  Il programma comprende diverse fasi: dapprima verranno fornite le informazioni sulla biologia ed ecologia degli organismi animali presenti nel vigneto. Verranno in particolare focalizzati aspetti relativi alla morfologia, anatomia e fisiologia, al comportamento e alle relazioni a livello di agroecosistema. In seguito si tratterà dei concetti relativi alle modalità di attacco e di formazione dei danni alla coltura e quelle del procedimento diagnostico; dei principi che sono alla base di una corretta impostazione della difesa antiparassitaria e della loro attuazione pratica secondo le più recenti strategie. Infine verranno illustrate le specie potenzialmente nocive e le strategie per la loro gestione fitosanitaria, inserendole nel contesto dell’agroecosistema vite. A completamento delle conoscenze teoriche verranno effettuate delle esercitazioni pratiche di laboratorio e di campo relative agli aspetti descritti in precedenza.
Programma:  INTRODUZIONE - La zoologia agraria PARTE GENERALE Caratteristiche generali dei parassiti - Insetti: generalità; sistematica; morfologia; anatomia; sviluppo e comportamento; rapporti con l'uomo e gli altri organismi. - Acari: generalità; sistematica; morfologia; anatomia; sviluppo e comportamento; rapporti con l'uomo e gli altri organismi. - Nematodi: generalità; sistematica; cenni di morfologia e anatomia; sviluppo e comportamento, rapporti con l'uomo e gli altri organismi. Lotta - Concetti introduttivi: generalità; il concetto di danno; il monitoraggio: trappole, raccolta e controllo di campioni; effetti collaterali. - Difesa antiparassitaria: strategie di difesa; produzione integrata; mezzi biologici, meccanici, agronomici, fisici, chimici. - I fitofarmaci: generalità sui pricipi attivi e sui formulati commerciali; generalità sui mezzi e sulle metodologie di distribuzione. PARTE SPECIALE - L'agroecosistema vigneto - Specie chiave: Scaphoideus titanus, Lobesia botrana, Eupoecilia ambiguella; - Specie secondarie: Frankliniella occidentalis, Empoasca vitis, Jacobiasca lybica, Zygina rhamni, Argyrotaenia pulchellana, Panonychus ulmi, Eotetranychus carpini, Tetranychus urticae. - Specie occasionali e minori: tripidi (Drepanothrips reuteri), cicaline (Metcalfa pruinosa, Stictocephala bisonia), Viteus vitifolii, cocciniglie (Pulvinaria spp., Planococcus spp., ecc.), Lepidotteri (nottue, Theresimima ampelophaga, Hyphantria cunea, Peribatodes rhomboidaria, Sparganothis pilleriana), Coleotteri (Altica ampelophaga, Anomala spp., Vesperus spp., Otiorhynchus spp), Ditteri (Janetiella oenophila), Acari Eriofidi, Nematodi.
Prerequisiti:  È auspicabile la conoscenza della Biologia e della Zoologia generale e delle basi di Ecologia.
Propedeuticità:  Info non disponibile
Materiale didattico:  Appunti delle lezioni
E. Tremblay – Entomologia applicata Vol. 1– Liguori editore
A. Lucchi - Note di Entomologia viticola - Pisa University Press
AA.VV. – Manuale di Zoologia agraria – Antonio Delfino Editore
S. Zangheri, G. Pellizzari Scaltriti – Parassitologia animale dei vegetali - Cluep
Modalità d'esame e altre info:  Il corso è impostato sia in lezioni frontali, che incidono per complessivi quattro crediti formativi, sia in esercitazioni di laboratorio e di campo, per un credito formativo. Nelle lezioni frontali verranno affrontate le tematiche riportate nella descrizione del programma del corso. Le esercitazioni in laboratorio sono rivolte a fornire una conoscenza pratica della struttura degli organismi studiati nel corso delle lezioni frontali, mediante dissezioni di esemplari, il riconoscimento dei gruppi tassonomici di interesse, mediante esame di materiale fotografico e di esemplari preparati, e la conoscenza di attrezzature di comune impiego in vigneto. L’esercitazione di campo consiste in un’escursione in vigneto e riguarda il riconoscimento e il monitoraggio dei parassiti nonché delle sintomatologie connesse.
l'esame finale è una prova orale. Essa consiste in un colloquio sugli argomenti compresi nel programma, per accertare l'acquisizione degli obbiettivi formativi e delle competenze. Verranno fatte due domande, una sulla parte generale (caratteristiche generali di Insetti, Acari e Nematodi; strategie di gestione dei parassiti, antiparassitari) e una sulla parte speciale (morfologia, ciclo, dannnosità e controllo delle specie dannose alla vite).
DOWNLOAD
Programma di Difesa della vite mod. 1: entomologia (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano