Il Sistema di Identità Visiva

L’identità

Identità e reputazione sono un patrimonio fondamentale per ogni organizzazione e sono le basi per costruire e mantenere visibilità, riconoscibilità e credibilità: elementi sempre più importanti nella competizione nazionale e internazionale.

In Università ciascuno di noi contribuisce a costruire questi valori, beneficiando al contempo dell’autorevolezza e del prestigio che ne deriva.

Siamo una struttura grande e complessa in cui la diversità è ricchezza. Ma la nostra forza sta nell’essere un corpo unico.  Consolidare e promuovere l’identità  dell’istituzione, che dà senso a ogni struttura e valore al nostro operare, è quindi una necessità e un vantaggio.

Cos’è il Sistema di Identità Visiva?

Facoltà, dipartimenti, divisioni, centri, persone: tutti noi comunichiamo.

Ma per sottolineare che siamo parte della stessa realtà è importante e conveniente usare un sistema coordinato di segni e di stili.

Il Sistema di Identità Visiva è la definizione di linee guida e modelli che aiutano a costruire un’immagine comune forte, coerente e immediatamente riconoscibile da interlocutori e utenti, ovunque e su qualsiasi supporto.

Cosa c’è nel Manuale di Identità Visiva?

Il sistema di identità visiva è composto da 12 manuali in cui sono raccolti gli elementi base per costruire la nostra comunicazione: il marchio/logotipo nelle sue declinazioni e nella nuova versione 3D, i caratteri, i colori, le combinazioni di nomi, marchi e colori delle diverse strutture dell’Ateneo.

Ci sono inoltre documenti elettronici per un uso immediato (carta intestata, presentazioni), esempi di applicazioni per la carta stampata (biglietti da visita, pieghevoli, locandine, inviti) e indicazioni per i grafici e i tipografi che lavorano per l’Università.

Come si usa il Manuale?

Le regole raccolte nel manuale di Identità Visiva sono le linee guida per tutte le produzioni di strumenti di comunicazione. Sono pensate per facilitare il processo creativo e produttivo, non per limitarlo, e servono quindi sia alle strutture interne che ai professionisti esterni.

Ogni struttura esprime la propria identità, ma è bene che questa sia coerente con le regole dell’Ateneo, perché ogni volta che comunichiamo (anche solo con una e-mail) contribuiamo a all’immagine e alla reputazione della nostra Università.

Ma con tutti i problemi che ha l’Università …

L’Ateneo si trova e si troverà sempre di più a competere in Italia e all’estero: avrà quindi sempre più bisogno di mantenere o conquistare visibilità, credibilità e autorevolezza.

Linee guida coerenti e unitarie aiutano la comunicazione, aumentano la qualità, sia reale che percepita, e producono riduzioni di costi e di lavoro.

La comunicazione, che passa anche attraverso l’immagine, è un elemento fondamentale per la vita e il successo di qualsiasi organizzazione, ed è proprio nei momenti di difficoltà che bisogna prestarvi più attenzione.

Le altre università hanno un Sistema di Identità Visiva?

Quasi tutte le università americane e molte europee hanno il proprio Sistema di Identità Visiva.

Alcuni esempi internazionali sono rappresentati dalle università di:
Yale
CambridgeSiviglia –  Nantes

In Italia, gli atenei che hanno adottato un Sistema d’Immagine sono ancora pochi.  Fra questi,  BolognaRoma Sapienza.

Quali manuali sono stati realizzati?

  1. Identità visiva dell’Ateneo
  2. Facoltà di Agraria
  3. Facoltà di Farmacia
  4. Facoltà di Giurisprudenza
  5. Facoltà di Lettere e Filosofia
  6. Facoltà di Medicina e Chirurgia
  7. Facoltà di Medicina veterinaria
  8. Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali
  9. Facoltà di Scienze motorie
  10. Facoltà di Scienze politiche
  11. Dipartimenti e Scuole di Dottorato
  12. Divisioni, Centri e Uffici

Ciascuno di questi manuali – pubblicati online nella sezione “Comunicazione” dell’area “Ateneo” – è in formato PDF. A ciascun documento sono legati (attraverso link) circa 75 file di diversa natura (jpg, eps, word, ppt).  In totale  sono quindi più di 900 file che risolvono la quasi totalità delle esigenze.

Il futuro

Il manuale di Identità Visiva è uno strumento dinamico che si evolve insieme all’organizzazione. Il primo obiettivo è che le strutture dell’Ateneo adottino queste linee guida e, usandole, contribuiscano a migliorarle.

Sulla base di questo lavoro potremo ampliare il Sistema di Identità Visiva con altri strumenti utili per realizzare una comunicazione efficace, gradevole e coerente, che contribuisca valorizzare il lavoro di tutti e di ciascuno, e la nostra comune missione.