GazzaLaB
Università degli Studi di Milano

Dipartimento Scienze Farmaceutiche – UNIMI
Milano 28 novembre 2018 – 0re 13.30-17.00
Convegno

Medicinali geriatrici: aspetti clinici, formulativi, farmacocinetici e regolatori

Locandina

 



Ci scusiamo per il disagio, ma parte del sito web è in fase di sviluppo,
non tutti i contenuti potrebbero essere raggiungibili.

Lo Staff

We're sorry for the inconvenience, but part of the website is under development, 
so part of the contents may result unavailable.

Staff

 

 

Una corretta formulazione delle molecole farmacologicamente attive è di cruciale importanza ai fini del buon esito di ogni terapia. La forma di dosaggio, infatti, deve assicurare che il principio attivo veicolato sia reso disponibile all’assorbimento secondo le modalità spazio-temporali più opportune rispetto agli obiettivi terapeutici prefissi ed inoltre mostrare un adeguato profilo di stabilità chimica, fisica e microbiologica. Tali requisiti sono perseguiti attraverso un’ampia gamma di attività sia preformulative che formulative, fondamentalmente orientate ad un’approfondita caratterizzazione chimico-fisica del principio attivo, allo studio della sua compatibilità con eccipienti di potenziale utilizzo, alla progettazione della forma farmaceutica – convenzionale o a rilascio modificato, alla messa a punto dei relativi processi produttivi ed alla valutazione della stessa in termini di stabilità, proprietà fisico-tecnologiche e prestazione biofarmaceutica.

L’attività di sviluppo tecnologico é strettamente collegata alla stesura del “Common Technical Document” (CTD) necessario per ottenere l’autorizzazione all’immissione in commercio (AIC); parte integrante delle attività di ricerca della Sezione è quindi anche lo studio e l’analisi delle normative nazionali e comunitarie in materia di medicinali e di prodotti ad attività salutare.