Fertilizzanti rinnovabili by Gruppo Ricicla Laboratorio Lodi – PTP

ULTIME NEWS

......sempre più Arundo donax......

Cari lettori della nostra Newsletter, il Gruppo Ricicla è stato tra i primi a ricercare e promuovere soluzioni che potessero ridurre i costi del biogas al fine di rendere questo processo sostenibile a prescindere dagli incentivi...la ricerca però richiede tempo, poche chiacchere e molti fatti...

Oggi vi proponiamo due ricerche a cura dei ricercatori del Gruppo Ricicla labs appena pubblicate e di estremo interesse.

La prima ricerca fa riferimento ad un lavoro svolto in collaborazione con due importanti istituti di ricerca americani il Biological Systems and Engineering Division e il Joint Bioenergy Institute del Lawrence Berkeley National Laboratory, California. Esso mette in evidenza, con uno studio di pieno campo, le potenziali produzioni di zuccheri (glucosio e xylosio) da coltura no–food di seconda generazione (A. donax) per bioraffineria. Le produzioni, pari a circa 14 tonzuccheri/ha, risultano entusiasmanti e pari a circa 3–4 volte quelle più comunemente studiate a partire da corn sover e switchgrass. Ancora una volta l´enorme potenzialità di A. donax viene messa in evidenza.
Scarica in open access: http://dx.doi.org/10.1002/slct.201600733

La seconda ricerca fa riferimento all´uso di A. donax in un impianto di biogas di scala reale in parziale sostituzione del mais. I risultati mostrano come, anche su scala reale, A. donax sostituisce perfettamente il mais conseguendo la drastica riduzione dei costi di produzione della biomassa e la riduzione delle superfici necessarie. Questo risultato è importante alla luce del nuovo Decreto rinnovabili.
Scarica in open access sino a settembre: http://authors.elsevier.com/a/1TOzj3QUFYzAmG

______________________________________________________________________________


DAL LATTE ALLE BIOPLASTICHE...

...è quanto i ricercatori del Gruppo Ricicla labs. – DiSAA hanno realizzato nell´ambito del progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo i cui risultati parziali sono stati pubblicati recentemente sulla rivista scientifica internazionale Bioresource Technology (LEGGI L´ARTICOLO – versione free fino a settembre 2016).

Il progetto (VEDI BOX sottostante) ha quale obiettivo quello di valorizzare gli scarti della lavorazione del latte (siero di latte e scotta) al fine di dare valore aggiunto alla filiera lattiero casearia e dare concretezza ai concetti di biorafifneria.
La pubblicazione è solo un primo passo verso un obiettivo ben più ambizioso che è quello della produzione combinata di H2, bioplastiche e di bio–metanolo dai residui lattiero caseari, in collaborazione con il Politecnico di Milano – Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica "Giulio Natta" (proff. F. Manenti e G. Bozzano) e il Consorzio Italbiotec.

Progetto CARIPLO:
Cheese-industry Waste to added–value compounds and bio–materials: an integrated BiOrefinerY – CoWBOY
founded by Fondazione Cariplo (Project N. 2015–0441), on the call – Integrated Research on Industrial Biotechnologies and Bioeconomy – 2015.

______________________________________________________________________________


LE MICROALGHE:
la biotecnologia del futuro per l´economia circolare

Il Gruppo Ricicla lab. - DiSAA è lieto di informarvi che l´Algae Joint Research Platform (AJRP) è parte del consorzio di centri di ricerca e di imprese che lavorerà al progetto EU: Sustainable Algae Biorefinery for Agriculture aNd Aquaculture (SABANA), finanziato sulla call EU–H2020–BG–2016–1.
Obiettivo del progetto è quello di sviluppare una bioraffineria integrata su grande scala basata sulle microalghe per la produzione di biostimolanti, biopesticidi e additivi per mangimi, oltre a biofertilizzanti e mangimi per l´acquacoltura. Lo scopo è quello di utilizzare nutrienti da acque reflue per realizzare un processo "zero waste" sostenibile sia a livello ambientale sia economico.
Tale impegno si aggiunge al progetto EU – H2020 SALTALGAE, recentemente finanziato, ed all´importante lavoro avviato dalla AJRP per valorizzare i dowstream del settore agricolo lombardo per la crescita di microalghe in mixotrofia e per la produzione di molecole ad elevato valore aggiunto (antiossidanti, pigmenti, biopolimeri, fine chemicals).
Ancora una volta un grande riconoscimento internazionale all´AJRP, al Gruppo Ricicla lab. – DISAA ed al Parco Tecnologico Padano.

La piattaforma AJRP nasce dall´unione di due competenze di eccellenza: la gestione dei processi biologici e il focus sull´economia circolare portata dal Gruppo Ricicla lab. – DiSAA e le competenze di genomica molecolare del Parco Tecnologico Padano.

Per maggiori dettagli e contatti SCARICA LA BROCHURE