Presentazione del Corso

 Milano è da almeno due secoli la capitale indiscussa del teatro in Italia e a dimostrarlo è sufficiente l'esistenza nel suo territorio urbano del Teatro alla Scala e del Piccolo Teatro, rispettivamente tempio internazionale della lirica e simbolo del rinnovamento e del grande teatro di regia. Anche in forza di tale motivazione e dello scambio collaborativo proficuo da tempo instaurato con la maggior parte delle strutture per lo spettacolo dal vivo operanti in Lombardia, è venuto crescendo, in seno alla facoltà di Lettere dell'Università degli studi di Milano, il settore degli studi sullo spettacolo, con riferimento speciale al teatro. Il corso di laurea magistrale in Scienze dello spettacolo offre ai giovani che intendano proseguire gli studi in tale ambito dopo il conseguimento della laurea triennale, una vasta scelta di discipline specialistiche, insegnate da docenti di chiara fama oltre che da artisti e specialisti del settore, nonchè la possibilità di accessi privilegiati a stages e laboratori nei quali instaurare un primo e proficuo rapporto con il mondo della produzione e della distribuzione dello spettacolo dal vivo.
prof. Paolo Bosisio

 

 

PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL CORSO DI LAUREA

I laureati del corso di laurea magistrale in scienze dello spettacolo dovranno acquisire:

 

avanzate competenze scientifiche specialistiche, teoriche e tecniche, metodologiche ed operative relative alla cultura artistica nei campi dello spettacolo, della comunicazione visiva e delle arti figurative ed essere in grado di applicarle criticamente, anche in una prospettiva di genere, nella progettazione e creazione di opere;

avanzate abilità nei settori dell'ideazione, della produzione e della organizzazione di eventi spettacolari, nonché nella gestione di strutture teatrali e cinematografiche;

 

I laureati nel corso di laurea magistrale in Scienze dello spettacolo potranno così trovare occupazione nel campo dell'ideazione, della produzione e dell'organizzazione di eventi spettacolari teatrali e cinematografici. Potranno, inoltre, esercitare funzioni di elevata responsabilità e autonomia nelle istituzioni ed enti pubblici e privati operanti nel campo della comunicazione e dello spettacolo dal vivo. Potranno altresì, svolgere libera attività professionale nell’ambito dei settori sopra indicati, nonché in quello della comunicazione a stampa, radio-televisiva e multimediale, oltre che in attività specialistiche come storico e critico dello spettacolo nonché ricercatore per l'industria cinematografica e dell'audiovisivo.

 

Il teatro, il cinema, la musica sono da sempre parte fondamentale del nostro patrimonio culturale. Il corso di laurea magistrale in SCIENZE DELLO SPETTACOLO si propone appunto di valorizzare questa grande risorsa della nostra tradizione culturale formando laureati che possiedano competenze specialistiche relative allo spettacolo dal vivo (teatrale e musicale) e cinematografico, considerato nella globalità delle differenti componenti artistiche che in esso convergono. Il corso è finalizzato a fornire ai laureati abilità avanzate nei settori dell’ideazione di opere, della progettazione e dell’organizzazione di eventi spettacolari e nella gestione di strutture di spettacolo.

In evidenza